Bio

Nato a Milano il 9/05/1990, inizia gli studi di pianoforte, per dedicarsi dopo qualche anno alla chitarra elettrica.

Dopo aver studiato privatamente con diversi insegnanti di chitarra, si iscrive al corso di composizione elettronica alla Civica Scuola di Musica Claudio Abbado (2016-2019), dove frequenta il corso di composizione con Giovanni Verrando.

Ha frequentato masterclass con D. Ghisi, A. Agostini, O. Adamek, Stefan Prins, D. Kourliandski, Y. Kiriakides, F. Bedrossian, C. Iannotta, M. Lanza, F. Filidei, M. Stroppa, H. Kyburz, B. Furrer, C.E. Cella, L. Pagliei, S. Steen-Andersen H. Lachenmann per la Composizione; con  C. Roads, J. Chowning, B. Truax e Otolab per la Composizione Elettronica; con B. Chevillon, M. Ducret e G. Tommaso per l’Improvvisazione jazz; con P. Gilbert, S. Vai, T. Abasi e G. Govan per la Chitarra Elettrica.

Come studente vince per tre anni consecutivi il concorso di composizione della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado con How materials flow (2017), Last of the line (2018) e Komorebi (2019).

Collabora con Luca Pertegato nella realizzazione di una lezione-concerto sulla Visual music e sull’interattività applicata alla Jupiter di Mozart nell’edizione 2018 di Orchestra in Gioco per conto di AsLiCo al teatro sociale di Como.

Alcuni suoi brani sono stati selezionati per esecuzioni pubbliche tra cui:

Mute tracks eseguito da Laura Faoro, Last of the line Eseguito da MDI ensemble e Komorebi eseguito al GAM di Milano, nella stagione di MDI ensemble 2019.

Ha realizzato per Brera Musica 2018-2019 De pictura (sonorizzazione del trattato di Leon Battista Alberti) e Passeggiata su un tema immaginario.

Ha partecipato come chitarrista elettrico a diversi progetti di musica leggera e jazz (MiTo fringe, Brunch del Blue Note e con i Chromatic Escape Trio è finalista della rassegna Porsche live – giovani e jazz 2011). Ha partecipato alla realizzazione di rassegne musicali come organizzatore e tecnico audio di palco con trasferte all’estero.

La sua musica indaga il rapporto con la tecnologia, intesa come interlocutore dialettico ai fini dell’espressione individuale.